L’INFANZIA DI VM (6)

Precedente capitolo:

l’infanzia di VM (5)

Prosegue in:

Avellaneda (nella camera oscura di) Cervantes (7)

Knud Rasmussen (2)

Foto del blog:

Knud

Rasmussen

Da:

Frammenti in rima

 

 

 

l'infanzia di vm 6

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel giro di pochi mesi, agli occhi di Henricus, VM

diventò un adolescente indisciplinato e incapace,

uno scriteriato sognatore posseduto da un’incom-

prensibile passione per l’arte….

Il solo pensiero che suo figlio potesse diventare un

artista era così nefando, e il solo pensiero che il fi-

glio potesse amare la letteratura e la cultura, era

ancor più orripilante, che in realtà non sfiorò nep-

pure la mente ben poco fantasiosa del quadrato…

Henricus.

 

l'infanzia di vm 6

 

Ciònonostante, seguitò imperterrito a distruggere

tutti i disegni del povero VM, dello snaturato ram-

pollo sui quali riusciva a mettere le mani.

Meglio prevenire, che curare…

Dal canto suo, VM lasciava che il padre, così sprov-

visto di intelligenza creativa, sfogasse la sua livida

rabbia senza nemmeno sognarsi di reagire (si rac-

conta che il meschino Henricus passasse intere notti…

sveglio con l’orrore che il genio o lo spirito di qual-

che antenato antico si materializzasse nella sua….

dimora; nel quartiere della ricca (Deft…) era più vo-

lenteroso dell’Armata Rossa…., come taluni testimoni…

ebbero a sentenziare…).

l'infanzia di vm 6

Inoltre, essendo rimasto un ragazzo molto debole e

di natura cagionevole, stava cominciando a compren-

dere – proprio sotto la guida dell’illuminato Korteling –

che il primo passo importante nella vita di un vero ar-

tista consiste nel fortificare il propri spirito (e dobbia-

mo ad Henricus quest’ultimo e innegabile ruolo che

la storia gli conferisce senza ombra alcuna…).

Dunque nel renderlo indipendente, tetragono agli as-

salti dell’inetto Henricus, del mondo, e libero dalle co-

strizioni materiali.

 

l'infanzia di vm 6

 

La conseguenza di tale approccio filosofico fu ovvia:

VM divenne un lettore onnivoro e appassionato (i suoi

coetani invece….).

La sua fertile immaginazione cominciò a nutrirsi di

libri, e il suo mondo angusto (meschino, deleterio, e li-

gio agli antichi dettami di una religione antiquata, li-

mitatrice…, e rigidamente ortodossa…), ad essere po-

polato dai personaggi dei grandi romanzi…

Anche perché Henricus , prevedibilmente odiava la

letteratura: la trovava una perdita di tempo, un’aber-

razione assurda e infantile…..

(L. Guarnieri, la… doppia… vita di Vermeer…)

 

 

 

 

 

 

l'infanzia di vm 6

L’INFANZIA DI VM (6)ultima modifica: 2013-05-25T02:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo